I bastioni
Capo caccia al tramonto
La spiaggia del Lazzaretto

Alghero e la Riviera del Corallo

Alghero, città rimasta a lungo sotto la dominazione spagnola, di cui si ritrovano importanti testimonianze nell'architettura, nelle tradizioni popolari, nella cucina e nella parlata locale...

L'architettura del suo centro storico, rende la città meta di sicuro interesse per il visitatore che ricerca un senso di raffinatezza e dettagli nelle costruzioni.

I bastioni che proteggono la città dal mare, le torri, la cattedrale di Santa Maria (XIV sec), la chiesa di San Francesco con il suo chiostro (XIV sec.), la chiesa del Carmine con gli altari lignei barocchi, la chiesa del Rosario oggi ospitante il Museo di Arte Sacra, la chiesa di San Michele con la sua cupola rivestita di piastrelle policrome, e la chiesa della Misericordia, in cui è custodito il simulacro seicentesco in legno del Crocifisso (Lo Sant Crist de la Misericòrdia) e da cui parte, il Venerdì Santo, una delle Processioni più suggestive di tutta la Sardegna.

Degni di nota anche i palazzi aragonesi, come la Casa de Ferrera, che nel 1541 ospitò l'imperatore Carlo V, Casa Doria in stile gotico-catalano, il Palazzo Civico (XIX sec.) di forme neoclassiche, il Palazzo Lavagna (1873), il Teatro Civico (XIX sec) o ancora le ville liberty del lungomare.


Recentemente è stato inaugurato il Museo del Corallo, a testimonianza del legame della Città con il mare e con la tradizione orafa


Il complesso nuragico Palmavera, quello di Sant'Imbenia, le necropoli di Anghelu Ruju e quella di Santu Pedru sono importanti testimonianze del periodo nuragico.


Dal punto di vista naturalistico una gita nell'area marina protetta Capo Caccia - Isola Piana, alle grotte d Nettuno (raggiungibili sia via mare sia attraverso l'Escala del Cabirol, che con gli oltre 600 gradini copre un dislivello di oltre 110 metri).


Sempre in zona è possibile visitare il Parco Regionale di Porto Conte, il Lago di Baratz (unico lago naturale della Sardegna) e da cui partono alcuni sentieri, uno dei quali conduce al Sistema dunale di Porto Ferro (area SIC).


Ma Alghero, con i suoi quasi 80 km di coste, è anche città di mare.


Percorrendo la litoranea per Bosa, location scelta per molti spot pubblicitari, si scorgono panorami unici.

Verso nord, partendo dalla spiaggia di Sant Joan, una spiaggia di sabbia bianca e finissima di circa 6 km, si arriva sino a Fertilia. Proseguendo, un alternarsi di litorali rocciosi, spiagge e calette uniche (Le Bombarde, Il Lazzaretto, Mugoni) sino ad arrivare al promontorio di Capo Caccia, le spiagge di Porticciolo e quella di Porto Ferro, quest'ultima punto di incontro di surfisti di tutta Europa.


Ulteriori informazioni

alghero-turismo.it